Si può diventare allergici in età adulta?

3574

La primavera è in arrivo: bella per tutti, un po’ meno per gli allergici! Sapevi che le allergie non si manifestano necessariamente a partire dall’infanzia ma che si può diventare allergici in età adulta? Scopriamo perché. 

L’allergia è una reazione sproporzionata del nostro sistema immunitario al contatto con una sostanza esterna considerata dannosa (allergene). Per difendersi, le nostre cellule rilasciano grandi quantità di istamina, un composto che innesca fenomeni infiammatori. I quali si traducono in starnuti continui, naso che cola, occhi rossi che lacrimano e bruciano, tosse, asma e difficoltà respiratorie. Le allergie si possono sviluppare in qualunque fase della vita e si può anche scoprire di essere allergici in età adulta.

Le allergie possono scatenarsi per quattro motivi principali:

  1. Per inalazione degli allergeni: è il caso delle allergie respiratorie;
  2. Per ingestione degli allergeni: accade per le allergie alimentari;
  3. Per puntura di insetti: in questo caso compaiono diverse manifestazioni allergiche;
  4. Contatto degli allergeni con la pelle: si manifestano reazioni dermatologiche.

Nell’insorgenza delle allergie è sicuramente fondamentale la componente genetica.

Ci sono bambini che nascono più predisposti rispetto ad altri e sui quali le allergie possono svilupparsi nel breve e nel lungo periodo.

Un bambino nato da due genitori che non hanno allergie ha una probabilità inferiore al 10% di sviluppare un’allergia nel corso della sua esistenza. Se il bambino ha un genitore allergico la probabilità sale al 40%. Se entrambi i genitori soffrono di allergia, la percentuale di rischio può arrivare al 70%.

Importanti sono anche i fattori ambientali.

Come il fumo di sigaretta. Secondo numerosi studi, le allergie sono più probabili nei figli di madri fumatrici. Si è visto, inoltre, che l’asma bronchiale compare più precocemente e con sintomi più gravi nei bambini che vivono con adulti che fumano.

Sviluppare delle allergie fin da piccoli oppure diventare allergici in età adulta dipende da molteplici fattori.

I meccanismi biologici alla base delle allergie sono molto complessi e dipendono in buona sostanza dalle interazioni fra patrimonio genetico e fattori ambientali che fungono da fattori scatenanti.

Una persona predisposta allo sviluppo di allergie, venendo a contatto con gli allergeni può sensibilizzarsi e sviluppare allergia in qualunque fase della sua vita.

Alcune allergie si manifestano solitamente fin da bambini, come ad esempio la dermatite topica dovuta ai primi contatti con alimenti come uova e latte. Altre, invece, come riniti allergiche, congiuntivite o asma, possono svilupparsi per la prima volta anche oltre i 50 o 60 anni.

Perché il numero degli allergici è in crescita?

Secondo gli esperti, l’aumento delle allergie è da attribuire all’incremento del tempo trascorso in ambienti chiusi, all’inquinamento, all’eccessiva igienizzazione e allo scarso contatto con le infezioni.

Fonti:

Società Italiana di Allergologia, asma e immunologia clinica

Humanitas

Ok Salute e Benessere

Cristina Caramma

lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here