E tu, ricordi ai nonni di prendere i farmaci regolarmente?

Curarsi in maniera corretta è fondamentale perché una terapia sia efficace. Ecco perché è importante che i nipoti ricordino ai nonni di prendere i farmaci regolarmente.

Solo la metà dei pazienti assume i farmaci secondo le modalità corrette. Questa cattiva abitudine tende a crescere tra gli over 65. In particolare, si registra una bassa aderenza alla terapia con gli antidepressivi (44%), le statine per il controllo del colesterolo (41%) e medicinali contro l’ipertensione (37%). Non prendere i farmaci regolarmente, però, può essere molto pericoloso per la salute.

Per spingere i nipoti ad aiutare i nonni a prendere i farmaci regolarmente è stata lanciata la campagna  “Io aderisco, tu che fai?”.

La campagna è promossa dal Comitato Italiano per l’Aderenza alla Terapia (CIAT) e ha un testimonial d’eccezione: Claudio Lippi. Nei filmati realizzati si vede come la nipotina ricorda al presentatore televisivo di prendere le medicine.

Verrà avviato un concorso a cui parteciperanno gli studenti delle scuole medie ed elementari. La sfida consiste nel realizzare degli elaborati su questo tema dedicati ai nonni. Verrà poi distribuito nelle scuole materiale informativo che si aggiunge a quello già distribuito negli ambulatori medici nelle e farmacie.

La campagna prevede, infine, delle attività dedicate anche agli addetti ai lavori tra cui una piattaforma on line per la formazione dei medici.

Perché è importante prendere i farmaci regolarmente?

È provato che la scarsa aderenza alle prescrizioni del medico implica un aumento della mortalità, perché rende inefficace terapia. La scarsa aderenza alle terapie può causare nuove ospedalizzazioni o la prescrizione di ulteriori cure per malattie che potrebbero invece essere controllate e gestite.

È importante, quindi, comprendere che i benefici apportati da un farmaco sono nettamente superiori all’impegno richiesto per seguire la terapia.

Il fenomeno della scarsa aderenza alle terapie interessa anche tre patologie molto serie come il cancro, l’artrite reumatoide e l’ipertensione.

Si calcola che nei pazienti colpiti da cancro fino ben il 50% dei trattamenti non viene assunto così come indicato.

I livelli più bassi sono registrati tra le persone più svantaggiate da un punto di vista culturale o economico.

Ben il 40% dei malati con artrite reumatoide non assume regolarmente le cure.

Per questa patologia, spesso sottovalutata, esistono trattamenti innovativi che consentono di controllarla garantendo, al tempo stesso, una buona qualità di vita. Per essere efficaci, però, devono essere assunti con regolarità.

Anche chi soffre di ipertensione dimentica di prendere i farmaci regolarmente.

L’ipertensione è una patologia per la quale sono disponibili cure efficaci e di provata sicurezza. Tuttavia a volte il disturbo si acutizza perché la terapia non viene fatta in maniera corretta.

Fonte:

Salute Domani

Cristina Caramma

(Credits immagine: donnamoderna.com/mamme/famiglia/nonni-nipoti-regole-genitori)

lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here