Perché bere è così importante?

17133

Perché bere è così importante? Ecco tutti i benefici dell’acqua per il nostro organismo.

La risposta più ovvia a questa domanda è perché per circa il 70% siamo fatti, letteralmente, di acqua. Per questo l’acqua è così importante per la vita e per il buon funzionamento del nostro organismo.

Di conseguenza non sono pochi i problemi che nascono proprio da un fabbisogno idrico giornaliero che non viene rispettato. Quando questa percentuale indicativa del 70% di abbassa, anche a causa di un’attività fisica che ci ha portato a perdere molti liquidi, oppure a causa dell’alta temperatura esterna (facile che succeda d’estate) è importante reintegrare i liquidi perduti, e anche i sali minerali.

Visto che bere è così importante, cominciamo partendo con il piede giusto. Come si calcola il giusto fabbisogno idrico giornaliero?

Si tratta di una banalissima operazione che possiamo fare tutti, calcolatrice alla mano: bisogna moltiplicare il peso corporeo, per 0,03. Facciamo un esempio pratico: 65 (kg) x 0,03 =1,95 litri d’acqua. In questo caso il fabbisogno idrico giornaliero, ovvero la quota di acqua da bere ogni giorno, è pari a ca. 2 litri di acqua.

Quando è più giusto bere?

Ecco un’altra importante domanda. L’acqua andrà bevuta lontano dai pasti e nell’arco di tutta la giornata, ad intervalli regolari, a più riprese. Non necessariamente quando avvertiamo lo stimolo della sete (bambini e anziani avvertono meno lo stimolo della sete, rispetto agli altri) e mai di fretta. Se garantiamo un costante e corretto apporto idrico al nostro corpo, evitiamo di stressate l’intestino, che in mancanza di acqua è costretto a lavorare all’estrazione di liquidi dal cibo ingerito, sovraccaricando i reni.

L’acqua in rapporto al nostro stato di salute.

Il giusto apporto idrico ci aiuta a tenere a lontano molti problemi di salute. Eccone alcuni, tra più diffusi, dovuti proprio alla mancanza di acqua.

Stipsi.

La stipsi può essere causata da molti fattori, compresa la sedentarietà. Questa brutta abitudine, la possiamo cambiare con piccoli gesti quotidiani, come ad esempio scegliendo di andare in ufficio a piedi, evitare di prendere l’ascensore, praticare un’attività fisica, anche leggera, ma costante, come la camminata veloce, che stimola la muscolatura addominale. Ma soprattutto tenere in equilibro i liquidi all’interno del nostro corpo e quindi bevendo correttamente e nella giusta quantità, anche attraverso i cibi (un piatto di pasta condito con le zucchine equivale a 2 bicchieri di acqua).

Integratore di minerali per sportivi.

Se pratichiamo uno sport regolare, dobbiamo porre attenzione all’acqua minerale giusta, capace di garantire il reintegro dei sali minerali persi con la sudorazione. Consultando l’etichetta possiamo fare la giusta scelta, soprattutto se cerchiamo un’acqua ricca di sali minerali, facendo attenzione ai valori del calcio e del magnesio. I due sali che definiscono la durezza dell’acqua minerale.

E’ poi importante avere come abitudine quella di bere nei tre momenti chiavi: prima di iniziare l’attività fisica, ma anche durante, per evitare la formazione dell’acido lattico, e ovviamente dopo.

Bere è così importante anche per la salute della pelle.

Quando pensiamo alla cura della nostra pelle, in genere ci soffermiamo sull’efficacia delle creme idratanti, sottovalutando l’importanza dell’idratazione che viene da dentro. Un’acqua oligominerale è capace di idratare tutto il nostro corpo, pelle compresa. Assicurare il giusto apporto di liquidi allontana il rischio di disidratazione e invecchiamento precoce.

Diuresi.

L’acqua è un ottimo veicolo per depurare il nostro organismo da tossine e scorie, attraverso il processo della diuresi. Le più adatte sono le acque che hanno un residuo fisso sotto i 200 mg/L. Un valore, anche questo, che è possibile leggere sull’etichette.

Per la dieta.

Ci sono delle false credenze legate all’acqua e alla dieta. Bere poco non fa dimagrire. E’ vero invece esattamente il contrario. Oltre a rischiare la disidratazione, il corpo disidratato tenderà a bruciare il 30% in meno di calorie. In caso di dieta quindi si otterrà l’effetto contrario. La scelta intelligente inc questi casi è quella di bere un’acqua che contenga poco sodio, uno ione che tende a trattenere i liquidi in eccesso nel nostro corpo.

Cristina Perrotti

(Credits immagine: pexels.com/it-it/foto/donna-bicchiere-vetro-giovane-3830856/ )

lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here