Orticaria: quali sono le Cause e le Cure?

4066

L’orticaria è una delle manifestazioni cutanee più comuni. Scopri i sintomi, le cause e le cure.

Chi ne ha sofferto lo sa: l’orticaria è una patologia che può interferire profondamente con la qualità della vita. Il prurito, che è uno dei sintomi più frequenti, può impedire un adeguato riposo notturno e lo svolgimento sereno delle attività quotidiane.

Cos’è l’orticaria e come si manifesta?

L’orticaria è un’infiammazione della pelle che presenta aree arrossate (eritema), rilevate (pomfi) e che provocano un intenso prurito. I pomfi variano di dimensioni, appaiono e si sbiadiscono ripetutamente man mano che la reazione fa il suo corso.

Questa condizione può interessare anche le mucose (ad esempio, labbra e palpebre) e gli strati più profondi della pelle che appaiono rigonfi (angioedema).

L’orticaria si può dividere in:

  • acuta, quando dura meno di 6 settimane;
  • cronica, quando si presenta quotidianamente (o nella maggior parte dei giorni) per più di 6 settimane.

Quali sono le cause?

Le manifestazioni cliniche della maggior parte delle forme di orticaria sono causate dalla liberazione di istamina da parte di alcuni globuli bianchi che risiedono nella pelle: i mastociti.

Sono molti gli stimoli immunologici, non-immunologici, fisici e chimici che possono provocare la liberazione di istamina. Tra le possibili cause scatenanti ci sono:

  • stimoli fisici come il calore, (o, all’opposto, il freddo) e l’esposizione ai raggi ultravioletti;
  • stimoli meccanici, come la pressione o lo sfregamento sulla pelle (ad esempio di cinture o indumenti);
  • alimenti, come crostacei, pesci, arachidi, noci, uova e latte;
  • allergeni comuni, come polline, peli di animali, lattice e punture di insetti;
  • farmaci;
  • stress emotivo.

Nell’orticaria cronica spontanea, una delle forme più comuni di orticaria nell’adulto, la causa può essere una patologia autoimmune. Infatti, può presentarsi in persone con tiroidite o altre malattie autoimmuni, spesso donne tra e 40 e i 50 anni.

Quali sono le cure per l’orticaria?

La cura dipende in gran parte dalla corretta identificazione dei fattori che l’hanno scatenata.

Per accertarsi che si tratti di orticaria, il medico di famiglia eseguirà un esame fisico, esaminerà i pomfi e farà una serie di domande per cercare di capire le possibili cause dei sintomi. In alcuni casi, potrebbe prescrivere un test allergologico cutaneo e alcuni esami del sangue.

Quando i sintomi sono lievi, può non essere necessario alcun trattamento. In caso di prurito intenso, grave disagio o disturbi persistenti il medico può prescrivere i farmaci antistaminici.

Se i disturbi durano nel tempo, è fondamentale rivolgersi a un dermatologo, che prescriverà la giusta combinazione di farmaci più adatta al singolo caso.

 

Fonti:

Humanitas

Istituto Superiore di Sanità

Cristina Caramma

lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here